Crea sito

HOME
TUTTI GLI ACCORDI
TUTTE LE CANZONI
CANZONI SENZA BARRE'


Record della musica italiana nel mondo

 
Record Italia Record nazionali Record internazionale Record mondiali
Protagonista Anni d'attività Record
Edoardo Bennato Edoardo Bennato
(Napoli, 23 lug. 1946)
1957 . in attività
È il primo cantante al mondo ad aver pubblicato due album a distanza di appena 15 giorni, nel marzo 1980, Uffà! Uffà! e Sono solo canzonette. Solo nel 1992 un altro artista farà la stessa cosa, Bruce Springsteen.
Bernardo Cantalamessa Berardo Cantalamessa
(Napoli, 26 set. 1858) (Buenos Aires, 17 mar. 1917)
1895 . 1907
Fu il primo artista italiano ad aver inciso un disco, la canzone che fu pubblicata era 'A risa, una sua compo- sizione. L'idea di sperimentare la nuova tecnica del 78 giri che avrebbe soppiantato per sempre il fonografo a rullo, gli venne ascoltando un cantante statunitense e pensò bene di realizzare il primo disco italiano che fece del- la sua 'A risa il suo più grande successo.
Giovanni Capurro Giovanni Capurro
(Napoli, 12 mag. 1865) (Napoli, 18 gen. 1920)
Giovanni Capurro Eduardo Di Capua
(Napoli, 3 ott. 1917) (Napoli, 3 ott. 1917)
1887 . 1919
- - -
1882 ca. . 1917
Giovanni Capurro, un giornalista napoletano, nonché poeta, diplomato anche al Conservatorio in flauto, scrisse le parole della canzone più nota al mondo, 'O sole mio, a musicarle fu il mandolinista Eduardo Di Capua nel 1898 in quel di Odessa, dove si trovava per una tournée. La canzone inizialmente venne presentetata ad un concorso musicale, promosso dall'editore Bideri, a Napoli, dove non ebbe il successo sperato, classifican- dosi al secondo posto. A renderla nota in tutto il mondo sarà la voce in- cantevole del tenore Enrico Caruso che realizza una sua versione nei primi anni '10, di cui ci è pervenuta una registrazione del 5 febbraio 1916. Da allora in poi la canzone si è diffusa in tutto il globo terrestre con decine di cover, tra cui si ri- cordano It's now or never di Elvis Presley, Come rock with me di Bill Haley and His Comets e le versioni di Beniamino Gigli, Claudio Villa, Placido Domingo, Lu- ciano Pavarotti, Josè Carreras, Frank Sinatra, Louis Prima, Elton John, ed una versione d'eccezione, quella di Papa Giovanni Paolo II che, in occasione del suo 82esimo anno di età, nel 2002, in quel di Ischia, in- tonò il brano partenopeo. 'O sole mio è ancora tutt'oggi un simbolo di tutta la nazione italiana. In tutto il mondo infatti si iden- tificano, pubblicizzano, prodotti italiani con la deno- minazione: 'O sole mio. Come se fosse un marchio, un brand di riconoscimento d'uno stato, come se fosse un altro inno, un inno di riserva. A riprova, si ricorda il caso delle olimpiadi di Anversa del 1920, quando malauguratamente la banda che doveva eseguire la "Marcia Reale", inno pre-repubblicano d'Italia, perse lo spar- tito e per togliersi dall'impaccio suonò proprio 'O so- le mio. Ed Ugo Frigerio, marciatore milanese festeggiò la sua vittoria sulle note di Di Capua. Il brano musicale è per la sua notorietà un patri- monio non solo nazionale ma universale, visto che tra l'altro nell'universo c'è stato. Jurij Gagarin, nel corso del primo volo che portò l'uomo ad orbitare in- torno alla luna, scelse di canticchiare 'O sole mio, come canzone rappresentativa dell'intero pianeta Terra.
Adriano Celentano Adriano Celentano
(Milano, 6 gen. 1938)
1959 . in attività
Adriano Celentano è il cantante italiano che ha vendu- to più dischi in assoluto, oltre 150 milioni di dischi. Dietro di lui Mina che ne ha venduti circa 150 milio- ni.
Adriano Celentano Adriano Celentano
(Milano, 6 gen. 1938)
1957 . in attività
Prisencolinensinainciusol è il primo brano rap ita- liano della storia. Nato dalla vena creativa del mol- leggiato nel 1972, che su di una traccia musicale, da lui composta, messa a loop abbinò, improvvisando, dei suoni onomatopeici richiamanti la lingua anglosassone e l'accento americano della stessa. Quello che fece fu in vero un gramelot musicato, che non voleva significare niente, se non una protesta con- tro la realtà sociale e musicale della nazione, come egli stesso ebbe a dichiarare. Cercò di mettere in luce l'incomunicabilità della nuova generazione oramai priva di relazioni umane. Tema principale del teatro dell'as- surdo, del nonsense appunto, in voga negli anni '50. Negli anni la canzone ha ritrovato sempre un rinno- vato interesse, molti sono coloro che ritengono la stessa la prima canzone rap della storia, in assoluto. Questa scoperta non è del tutto priva di fondamento, in realtà, il genere hip-hop venne a radicarsi proprio nella metà degli anni settanta negli States, successi- vamente alla creazione di Prisencolinensinainciusol. Probabilmente non si è data mai rilevanza a questa forma musicale "celentanea", perchè rimase come una novità a sé stante, non sviluppò nessun movimento culturale-musicale. Infine, un'ultima curiosità sul brano, nel 2009, lo scrittore Massimiliano Parente, affermò che Lady Gaga, con il brano Teeth, avesse plagiato Prisencolinensina- inciusol di Adriano Celentano, ma ad un attento ascolto, sinceramente, seppur si riscontra una lieve somiglianza ritmica al brano rap del nostro, non ci sembra affatto si possa parlare di plagio.
Toto Cutugno Toto Cutugno
(Fosdinovo - MS, 7 lug. 1943)
Peppino Di Capri Peppino Di Capri
(Capri - NA, 27 lug. 1939)
Milva Milva (Maria Ilva Biolcati)
(Goro - FE, 17 lug. 1939)
1966 . in attività
- - -
1958 . in attività
- - -
1959 . in attività
Toto Cutugno, Peppino Di Capri, Milva, condividono il record di partecipazioni al Festival della canzone italiana di Sanremo. Tutti e tre hanno preso parte alla kermesse della città dei fiori 15 volte. Le loro ultime esibizioni risalgono: Cutugno nel 2010, nel 2007 Milva e nel 2005, Peppino Di Capri. Dopo di loro seguono con 14 partecipazioni Al Bano ed Anna Oxa, con 13 presenze, Fausto Leali e Claudio Villa, con 12, Gigliola Cinquetti, Matia Bazar, Ricchi e Poveri e Bobby Solo.
Peppino Di Capri Peppino Di Capri
(Capri - NA, 27 lug. 1939)
1958 . in attività
Con il brano Operazione sole nel 1966 il cantautore caprese lancia in Italia lo ska un ritmo proveniente dalla Giamaica. L'intento della canzone è chiaro, cantato all'interno della stessa: Li la gente lo chiama SKA! / Qui nessuno lo sa / Prima o poi ci conquisterà / Certo...se provi... con me.
Milva Biolcati Milva (Maria Ilva Biolcati)
(Goro - FE, 17 lug. 1939)
Mina Mazzini Mina (Anna Maria Mazzini)
(Busto Arsizio - VA, 25 mar. 1940)
1959 . in attività
- - -
1958 . in attività
Milva, è l'artista italiano che ha realizzato più album, in assoluto, 173, di cui 63 in studio, 13 live, 97 raccolte. Mentre Mina è l'interprete con più album in studio, 71, su un totale di 115.
Domenico Modugno Domenico Modugno
(Polignano a Mare - BA, 9 gen. 1928) (Lampedusa - AG, 6 ago. 1994)
1953 . 1993
Era il 1958 e in collaborazione con un acerbo Franco Migliacci, non ancora un paroliere di professione, Domenico Modugno, il Mimmo nazionale, scrisse uno dei brani italiani più noti al mondo: Nel blu dipinto di blu, a molti nota anche come Volare. Effettivamente, se si eccettuano alcuni classici del- la musica napoletana come 'O sole mio, si può afferma- re, quasi, con assoluta certezza che Nel blu dipinto blu è la canzone più conosciuta del Bel Paese. Il fatto che sia il singolo musicale italiano più ven- duto, con 22 milioni di copie, quinto nella speciale classifica dei brani più venduti di sempre, in assolu- to, ne è testimonianza probante.
Milva Biolcati Domenico Modugno
(Polignano a Mare - BA, 9 gen. 1928)
Claudio Villa Claudio Villa (Claudio Pica)
(Roma, 1 gen. 1926) (Padova, 7 feb. 1987)
1953 . 1993
- - -
1944 . 1986
Con 4 vittorie al Festival di Sanremo, sono i due artisti che ne hanno vinti di più, Modugno nel 1958, 1959, 1962, 1966 e Claudio Villa nel 1955, 1957, 1962, 1967. Al secondo posto Iva Zanicchi con 3 vittorie.
Mogol Mogol (Giulio Rapetti)
(Milano, 17 ago. 1936)
1958 . in attività
Giulio Rapetti, in arte Mogol è, il più prolifico paroliere italiano. Difatti da quando ha iniziato la sua carriera da autore, seguendo le orme del padre Mariano, ad oggi, ha scritto 1377 canzoni. Dalla sua penna sono nati molti brani di successo della musica italiana, come Perdono, Il primo giorno di primavera, Una lacrima sul viso, A chi, Acqua azzurra acqua chiara, Pensiero d'amore, ecc. Ovviamente le sue collabarazioni sono molteplici con molti artisti di spicco della canzone italiana ma non si può, non citare il sodalizio artistico con Lucio Batti- sti precursore di una nuova stagione musicale.
Ennio Morricone Ennio Morricone
(Roma, 10 nov. 1928)
1955 . in attività
Ennio Morricone è il compositore italiano più fecon- do, 5501 sono le sue creazioni musicali. Tra cui, note in tutto il mondo le colonne sonore dei film Western di Sergio Leone, che sono indissolubili dal genio musi- cale di Morricone. Tra i tanti successi da ricordare anche Il giorno del cielo, Gli intoccabili, Nuovo Cinema Paradiso, questi suoi capolavori gli sono valsi il pre- mio oscar onorario nel 2007.
Umberto Tozzi Umberto Tozzi
(Torino, 4 mar. 1952)
1968 . in attività
Nel 1979 con l'album Gloria, Umberto Tozzi vende 29 milioni di dischi, risultando essere, così, l'album italiano più venduto di tutti i tempi. Alle sue spalle il lavoro operistico Romanza di Andrea Bocelli con 20 milioni di copie vendute.
Caterina Valente Caterina Valente
(Parigi, 14 gen. 1931)
1936 . 2001
È stata l'artista che ha inciso più brani musicali in diverse lingue, ben 12. Le sue canzoni (1.500 cir- ca) sono state ascoltate in tutto il mondo, ed hanno venduto una quantità totale di 18 milioni di dischi. Per il suo record, da assoluta poliglotta, la Va- lente è, ancora tutt'oggi, presente nel Guinness dei Primati.